image1 image2 image3 image4

La pizza può considerarsi l'alimento principe nella dieta mediterranea,ed è senz'altro il più universalmente conosciuto.

Gli ingredienti della Pizza Margherita, ad esempio, il tipo di pizza più diffuso, sono infatti quelli tipici della dieta mediterranea: farina di cereali, acqua, olio d'oliva, pomodoro e mozzarella fresca. Ingredienti che possono aumentare e variare a seconda del tipo di pizza che consumiamo.

Storicamente la pizza è sempre stata (e ancora è) considerata un piatto unico, almeno dalle classi popolari, per le quali una pizza era pranzo o cena, necessaria e sufficiente.

Ma passiamo a esaminare uno per uno gli ingredienti che entrano nella composizione della Pizza Margherita.

Cereali: carboidrati complessi dati dalla farina, di più lento assorbimento di carboidrati semplici come gli zuccheri, saziano e forniscono energia costante senza incidere sull'aumento del tasso di glucosio. Pertanto neutralizzano la fame e limita la richiesta di altro cibo permettendo il dimagrimento. La pasta della pizza contiene aminoacidi al pari della carne.

Olio d'oliva extravergine: il grasso più nobile e sano, mediterraneo per eccellenza.E' ricco di HDL (colesterolo che favorisce la pulizia delle arterie) e di vitamine A,D,E,K.

Mozzarella: la mozzarella (come tutti i formaggi) è ricca di lisina e metionina ossia proteine animali contenute nel formaggio.

Pomodoro: importante fonte di vitamine che contribuisce in misura notevole all'apporto vitaminico di una buona pizza.

Esaminiamo ora brevemente alcune proprietà degli odori che sono irrinunciabili compagni della pizza: il basilico dal caratteristico odore e sapore ben noto a chi ama la pizza, ha proprietà antidispeptiche e antisettiche.

E' inoltre un antiinfiammatorio e favorisce la digestione.

Le proprietà benefiche dell'aglio sono note e scientificamente riconosciute: ricordiamo qui che esso è un antisettico intestinale, un cardiotonico e ha proprietà diuretiche e antisclerotiche.

E infine anche l'origano altro odore principe della pizza napoletana. E' un espettorante: combatte quindi tossi, bronchiti e tracheiti.

Anch'esso versatilissimo, stimola l'appetito e agisce da antidolorifico per torcicolli e reumatismi l'apporto vitaminico di una buona pizza.

I benefici per la salute dati da una dieta mediterranea sono noti: ricordiamo solamente che essa aiuta a combattere numerose malattie tipiche del nostro tempo quali arteriosclerosi, infarto e ipertensione.

La pizza contiene un elevato contenuto di protidi, rilevante quantità di ferro e le vitamine B1 e PP.

Evita la formazione di acido urico, non ingrassa ed è più digeribile di altri cibi grazie all'azione svolta dagli amidi.

E' perciò una alternativa al consumo di carne e un valido piatto unico che, integrato da frutta e verdura, può soddisfare quasi completamente il fabbisogno giornaliero del corpo umano grazie al suo apporto vitaminico e proteico.